ISIS De Nicola e IGS Impresa sociale

igs impresa sociale per sito

Quest’anno due classi quarte, la IV B RIM e la IV F AFM, hanno partecipato a un laboratorio d’impresa proposto dalla IGS Impresa sociale alla nostra scuola.

Ecco il riassunto della loro esperienza, proposto da due dei protagonisti:

Fare impresa con cera e vetro
di Andrea Balzano e Salvatore Corrado (IV F AFM)

Quest’anno la nostra classe, la IV F AFM, ha partecipato a un Laboratorio proposto dall’IGS Impresa sociale (la ex IGStudents), che ci ha permesso, fra l’altro, di partecipare con l’altra classe della scuola che ha partecipato al progetto, la IV B RIM, a un Meeting di formazione a Casal Velino Marina, una “tre giorni” full immersion con altre scuole del Sud Italia che partecipano al progetto, durante il quale abbiamo condiviso esperienze ed idee, e dove la Ecoglass SpA ha avuto una menzione per la presentazione del prodotto.

I progetti IGS Impresa sociale hanno come obiettivo proiettare i ragazzi in una reale dimensione lavorativa, dove si possa sperimentare in prima persona ogni aspetto dell’attività imprenditoriale. In questo caso specifico i prodotti in oggetto appartengono alla categoria del “fai da te”: delle candele e dei bicchieri, creati utilizzando materiale di recupero. Porre sul mercato questi prodotti significa curare un processo che comprende la parte creativa, quella relazionale e quella tecnica.

Abbiamo chiamato la nostra azienda, formata da nove compagni di classe, “Neaceris” e abbiamo deciso di produrre una candela che richiamasse il Vesuvio e il Monte Somma per dare un’immagine caratteristica della nostra città ad un oggetto comune. Abbiamo chiamato questo prodotto “Neawax” ossia “cere di Napoli”, e grazie anche all’aiuto del nostro tutor dell’IGS, Max Guadagno, l’abbiamo lanciato sul mercato creandoci inanzitutto una clientela formata principalmente dai nostri amici e parenti a cui l’idea è piaciuta molto ed anche la realizzazione dell’oggetto.

L’altra azienda, quella che ha deciso di produrre bicchieri con bottiglie riciclate, è stata chiamata “EcoGlass”, per mettere bene in evidenza i due aspetti che la definivano: vetro e riciclo.

Un modo di esaminare varie idee e decidere poi quella valida per la realizzazione di un prodotto è il brainstorming: quest’attività consiste nel riunire i membri della squadra creativa e invitarli ad esporre apertamente tutto ciò che viene loro in mente; il confronto continuo e diretto porterà inevitabilmente ad una selezione delle idee migliori da realizzare.

La scelta di produrre oggetti utilizzando del materiale riciclato si pone a metà strada fra l’aspetto creativo e quello relazionale: scegliere dei prodotti di uso quotidiano, utile a tutti e presenti in ogni casa, coniuga l’aspetto pratico con quello creativo dato che le candele rappresentano un elemento caratteristico della città di Napoli, il Vesuvio, e i bicchieri sono tutti diversi gli uni dagli altri, in quanto realizzati a mano.

Nel caso dei bicchieri, essi sono stati scelti per la loro ecosostenibilità e per la loro sicura utilità. I prodotti nati in maniera ecologica saranno quindi presentati al pubblico come eticamente corretti e in linea con una politica di rispetto per l’ambiente, da qui l’aspetto relazionale: l’obiettivo è quello di convincere il pubblico che acquistare delle candele o dei bicchieri sia un gesto utile non solo a chi compra ma anche all’ambiente.

Lanciare dei prodotti sul mercato prevede una pianificazione aziendale: un programma cioè che illustri i risultati attesi e quelli effettivamente raggiunti nell’ambito della vendita. Una pianificazione può risultare utile non solo all’azienda, ma anche ai potenziali finanziatori. Per attirare dei finanziatori è importante anche curare l’immagine dell’azienda e del prodotto, da qui riemerge di nuovo l’ aspetto creativo: curare il prodotto al dettaglio, esaltarne caratteristiche e originalità sono step fondamentali per la riuscita del progetto.

Abbiamo iniziato a comunicare con la clientela pubblicizzandoci dapprima a scuola e dopo creando una pagina Facebook per raggiungere anche altre persone interessate al prodotto in questione. Con l’aiuto di un’esperta nel settore grafico abbiamo realizzato anche un logo che facesse capire a primo impatto il nostro prodotto di cosa si occupasse per far arrivare immediatamente il nostro messaggio ai consumatori ossia quello di voler riportare in un oggetto comune la bellezza del nostro paesaggio. L’invenzione del prodotto NeaWax è avvenuta tramite una ricerca di mercato effettuata nel campo dell’oggettistica dove abbiamo appurato che un prodotto che richiamasse Napoli come lo fa il nostro non esisteva. Con l’aiuto di un esperto artigiano di San Gregorio Armeno abbiamo realizzato un calco in creta che come detto in precedenza ricreasse il Vesuvio ed il Monte Somma e ci siamo adoperati nel ricreare uno stampo in silicone che ci permettesse di realizzare le candele della forma voluta versando in esso la cera. Il calco è stata una gentile concessione di questo artigiano viste le conoscenze con uno dei genitori dei nostri compagni di classe ma per quanto riguarda gli altri costi abbiamo dovuto finanziarci tramite delle azioni che abbiamo venduto ai professori della scuola, ai nostri familiari e anche noi siamo diventati degli azionisti.

L’invenzione del prodotto EcoGlass è stato ispirato dalla facilità di approvvigionamento e dalla disponibilità di chi doveva liberarsi del vetro ormai inutile.

All’atto di costituire l’azienda, i membri sono stati invitati ad acquistare tre azioni mentre al termine dell’attività l’utile verrà equamente distribuito fra i membri dell’azienda stessa.

Una volta formato il capitale sociale abbiamo dato via alle operazioni per realizzare queste candele, in primis abbiamo dovuto creare questi stampi in silicone e ci siamo rivolti ad un negozio specializzato nel settore che ha realizzato per noi tre stampi, inoltre abbiamo dovuto comprare la cera e gli stoppini proprio per la realizzazione materiale della candela che, con la nostra mano d’opera ha preso forma. Poi abbiamo comprato delle confezioni per abbellire il prodotto e il risultato da noi ottenuto è stato molto soddisfacente. I costi sostenuti per realizzare questo progetto sono stati abbastanza elevati all’inizio ma con un po’ di sacrificio e bravura siamo riusciti ad ottenere gli obiettivi prefissati come ad esempio coprire i costi ed ottenere un profitto. Tra tutti i costi che abbiamo avuto il più elevato è stato sicuramente quello degli stampi in silicone infatti ne abbiamo acquistati tre ma grazie ad uno studio approfondito su dove acquistare la cera, gli stoppini e le scatole cercando di risparmiare un po’ abbiamo potuto permetterci di comprare questi tre stampi e rientrare anche nei costi grazie alla fiera che si è tenuta all’Auchan di Via Argine organizzata proprio dall IGS Impresa sociale, per dar modo ai ragazzi che partecipassero a questo progetto di mettere in mostra gli oggetti realizzati, dove grazie al nostro impegno e la nostra abilità siamo riusciti a vendere il numero prefissato di candele in modo tale da rientrare nelle spese e abbiamo avuto una Menzione per le caratteristiche del nostro prodotto.

Non è andata altrettanto bene al prodotto EcoGlass, ma gli azionisti sono convinti che con una migliore strategia di vendita si possa avere successo anche con questo.

Per tutti i prof entrati a far parte della nostra azienda come azionisti la nostra società purtroppo non è riuscita a fare ottenere gli utili dovuti ma, visto che comunque volevamo essere riconoscenti a loro della fiducia dataci abbiamo regalato a loro una candela. Questo progetto per noi è stato molto educativo su come comportarsi in gruppo e in un’azienda vera e propria, ci ha dato l’opportunità di cogliere nei nostri compagni virtù e difetti che non conoscevamo, e per quanto riguarda il prodotto da noi realizzato insieme ai nostri compagni abbiamo deciso di continuare a realizzarlo anche perché tramite pubblicità e passaparola ci stanno arrivando nuove richieste di acquisti e noi abbiamo tutta l’intenzione di accontentare i nostri clienti.

Si pubblica, in allegato, una testimonianza video di questa straordinaria esperienza!

Per sapere di più su IGS Impresa sociale clicca qui:

http://www.igsnet.it/home/it/

https://www.facebook.com/igsnet mi piace

 
RocketTheme Joomla Templates

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando sul tasto "Accetto" si permette il loro utilizzo. Per maggiori informazioni sui cookies e sulle modifiche alle impostazioni del browser per bloccarli, consultare la cookie policy.

Accetto utilizzo dei cookies Chiudi il banner